Moio: Da cibo e vino nessun pericolo di contagio

“Il virus non è un organismo, è semplicemente materiale genetico all’interno di un involucro proteico. Materiale privo di enzimi e di qualsiasi cosa necessaria per svolgere azioni biochimiche, quindi ha bisogno di una cellula ospite per vivere”. Il prof. Luigi Moio, vice presidente Oiv e presidente del Comitato Tecnico Scientifico del MAVV Wine Art Museum, spiega a WineNews perché da cibo e vino non c’è pericolo di contagi: “Questo virus, come quasi tutti, si trasmette attraverso l’uomo. Per gli alimenti non c’è alcun motivo di allarme, a patto che vengano rispettate le comuni norme igieniche. Per quanto riguarda il vino – conclude il vice presidente dell’Organizzazione Internazionale della Vigna e del Vino -, non esiste alcun rischio: l’ha detto Pasteur 175 anni fa, quando si beveva il vino perché, a livello igienico, era più sicuro dell’acqua”.

(fonte: winenews.it)

Leave your comment